I messaggi che possono essere inviati tramite NHIN Direct saranno limitati a uno standard di messaggistica Internet molto familiare noto come multipart-MIME, in cui saranno consentiti vari tipi di formati di dati allegati, inclusi lo standard CCR, CDA CCD, file flat HL7 e PDF per dati non strutturati. Nel disegno sottostante, il medico a sinistra è identificato come “Fonte per HISP”. Lui o lei sta inviando un messaggio al medico in basso a destra, identificato come “HISP a destinazione”. Le persone o le organizzazioni che sono mittenti e destinatari possono utilizzare una serie di “protocolli edge”, ad es.

I messaggi che possono essere inviati tramite NHIN Direct saranno limitati a uno standard di messaggistica Internet molto familiare noto come multipart-MIME, in cui saranno consentiti vari tipi di formati di dati allegati, inclusi lo standard CCR, CDA CCD, file flat HL7 e PDF per dati non strutturati. Nel disegno sottostante, il medico a sinistra è identificato come “Fonte per HISP”. Lui o lei sta inviando un messaggio al medico in basso a destra, identificato come “HISP a destinazione”. Le persone o le organizzazioni che sono mittenti e destinatari possono utilizzare una serie di “protocolli edge”, ad es.

Un indirizzo diretto NHIN è molto simile a un indirizzo e-mail o un indirizzo web, con la differenza che gli indirizzi diretti NHIN sono verificabili, “non falsificabili” e memorizzati in una directory per l’aggiornamento. È importante riconoscere che NHIN Direct NON è un mezzo di inviare dati sanitari “fuori in Internet” a persone sconosciute oa chiunque disponga di un indirizzo e-mail. Per evitare lo “spoofing”, NHIN Direct richiederà che il mittente dei dati sanitari “conosca” l’identità del destinatario e che lo scambio tra Dr. Kibbe e Dr. Smith utilizzando i metodi NHIN Direct avverrà SOLO quando esiste un metodo affidabile di assicurare l’identità di ciascuno. Come viene stabilita questa fiducia? NHIN Direct prevede che un nuovo tipo di provider di servizi Internet, o ISP, venga chiamato Health Internet Service Provider, o HISP. Per connettersi a Internet come cittadino o individuo è necessario utilizzare un ISP, che può essere Time Warner Cable, la compagnia telefonica locale o la propria sede di lavoro o datore di lavoro. In ogni caso, il proprio ISP è la “prima connessione” che consente a tutte le altre funzionalità Internet e Web di essere disponibili, ad es. e-mail, browser web, e-commerce, video online, ecc. I compiti di un HISP sono come quelli di un ISP, ma includono servizi aggiuntivi specifici che consentiranno ai fornitori di scambiare dati in modo semplice e sicuro utilizzando i canali NHIN Direct.

Questi includono: assegnazione ed elenco di indirizzi diretti NHIN organizzativi e individuali. Gli HISP non dovranno creare indirizzi email o URI completamente nuovi per individui o organizzazioni. Il dottor Kibbe può ancora mantenere il suo indirizzo email come Kibbe@FamilyMedicineUSA.org. Ciò che l’HISP deve fare è verificare che il Dr. Kibbe sia in effetti un medico autorizzato nello stato del North Carolina e che questo indirizzo sia accurato e corretto. L’HISP sarebbe responsabile della pubblicazione di questo indirizzo ad altri HISP qualificati che intendono trasmettere dati sanitari indirizzati al Dr. Kibbe e di mantenere e aggiornare periodicamente questo indirizzo. Autenticazione di mittenti e destinatari al momento del trasporto.reduslim funziona Esistono diversi modi in cui le applicazioni client come la posta elettronica o un browser Web possono creare una relazione di fiducia con un server a cui vengono inviati i dati su Internet e, analogamente, diversi modi in cui i server HISP si scambiano i dati tra loro possono verificare e fidarsi l’uno dell’altro. Spesso, le firme digitali oi certificati vengono scambiati nello stesso momento in cui i dati vengono crittografati e questi metodi stabiliscono la fiducia e disabilitano lo “sniffing” dei dati in transito da parte di soggetti malvagi o criminali. All’interno delle specifiche NHIN Direct, spetterà a ciascun HISP impostare un protocollo di autenticazione minimo per le applicazioni client che utilizzano HISP, e ogni HISP dovrà decidere se fidarsi o meno di altri HISP, in base alle loro scelte di protocolli di gestione dell’identità minimi , che ogni HISP sarà tenuto a pubblicare Confezione del contenuto del messaggio del mittente per assicurare che il destinatario possa consumarlo e interpretarlo. Affinché il trasferimento dei dati sanitari sia efficiente, è necessario utilizzare standard di imballaggio semplici che sia il mittente che il destinatario, o le loro tecnologie EHR, possano comprendere.

I messaggi che possono essere inviati tramite NHIN Direct saranno limitati a uno standard di messaggistica Internet molto familiare noto come multipart-MIME, in cui saranno consentiti vari tipi di formati di dati allegati, inclusi lo standard CCR, CDA CCD, file flat HL7 e PDF per dati non strutturati. Nel disegno sotto, il medico a sinistra è identificato come “Fonte per HISP”. Lui o lei sta inviando un messaggio al medico in basso a destra, identificato come “HISP a destinazione”. Gli individui o le organizzazioni che sono mittenti e destinatari possono utilizzare una serie di “protocolli edge”, ad es. client di posta elettronica, per inviare i propri messaggi all’HISP a cui sono associati. Gli HISP utilizzano quindi un “protocollo backbone” per comunicare tra loro, fino a quando non si trova il medico o l’organizzazione di destinazione, a quel punto l’HISP associato al medico o all’organizzazione ricevente utilizza un altro (può essere uno di diversi) “protocolli edge” per consegnare il messaggio. Questo modello è essenzialmente lo stesso modello e utilizza molti degli stessi protocolli per il trasporto dei messaggi, come Internet stesso. Solo nel caso di NHIN Direct ci sono livelli aggiuntivi sia di tecnologia che di politica per stabilire e applicare un quadro di fiducia e sicurezza, per garantire privacy e riservatezza Commenti finali sull’importanza di NHIN Direct I vantaggi per le pratiche mediche di piccole e medie dimensioni di un sistema nazionale che assomiglia a NHIN Direct sono sostanziali. Gli studi medici saranno in grado di partecipare allo scambio di dati sanitari senza l’obbligo di aderire a un HIE o RHIO formale, sebbene avranno la possibilità di farlo ogni volta che uno si è stabilito nelle loro aree e se forniscono valore aggiuntivo oltre al trasporto semplice e sicuro. Criteri di utilizzo significativi per lo scambio di dati a supporto del coordinamento dell’assistenza, del coinvolgimento del paziente e della presentazione di dati di qualità saranno più facili da soddisfare ea un costo inferiore. In effetti, i costi per far parte di NHIN Direct saranno inizialmente molto minimi e aumenteranno solo man mano che vengono aggiunti e sottoscritti servizi oltre il semplice trasporto. Al di là di queste questioni tattiche e pratiche, esiste una tensione essenziale tra la versione precedente di NHIN e NHIN Direct. Se ritieni che l’assistenza sanitaria sia fondamentalmente l’attività delle grandi organizzazioni di fornitori e dei loro grandi fornitori di aziende IT, allora probabilmente ti senti a tuo agio con il sistema di RHIO e HIE di NHIN Connect che controlla i dati sanitari e i relativi flussi. Le grandi aziende come VA Health System potrebbero scoprire di aver bisogno di una maggiore complessità.

Ma se ritieni che la medicina e la maggior parte dell’assistenza sanitaria siano ancora principalmente un insieme di professioni di servizio, in cui contano i rapporti tra fornitori e pazienti e che gli individui dovrebbero avere il diritto di controllare la maggior parte, se non tutti, dei loro dati sanitari, NHIN Direct sembrerà preferibile, o almeno vale la pena provare. Una “decisione” simile è stata presa per Internet e il World Wide Web in generale negli anni ’90, quando le reti private come AOL e Prodigy caddero nel dimenticatoio a favore dei protocolli più aperti, più semplici da usare e più democratici che hanno creato “Neutralità della rete”. Nelle prossime settimane e mesi vedremo fino a che punto queste due visioni di dati sanitari per una rete nazionale di informazione sanitaria avranno successo. Con un po ‘di fortuna, coesisteranno pacificamente fianco a fianco. Diffondi l’amore Categorie: Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/2004/06/25/pharma-big-pharmas-reputation-continues-to-sink-and-managed-care-stays-low/”,”200″,”OK “, “Grazie a Dio per le compagnie petrolifere e del tabacco, senza di loro la reputazione del settore sanitario sarebbe l’ultimo del mucchio. Harris Interactive è uscito con i suoi ultimi punteggi in termini di reputazione e l’industria farmaceutica continua a scendere dal 79% del pubblico che pensa di fare un buon lavoro per i consumatori al 44%. Le società di assistenza sanitaria gestite sono scese al 30% dal 51% nel 1997. Solo gli assicuratori del petrolio, del tabacco e della salute hanno un tasso peggiore di quello farmaceutico. Quindi la storia dei guai dell’assistenza gestita è ben compresa: una volta che erano ben noti, erano disprezzati e probabilmente sarebbe stato meglio cercare di farsi conoscere come assicuratori sanitari (che è più o meno quello che sono comunque). Il caso farmaceutico è un po ‘più curioso. Gli americani adorano la tecnologia medica e l’industria farmaceutica ha fornito nuove e straordinarie tecnologie in abbondanza.

E sebbene sia risaputo che il prezzo dei farmaci è fuori controllo, non molte persone devono sostenere direttamente quei prezzi elevati. Il mio sospetto è che questo significhi che la retorica democratica sul disegno di legge Medicare e l’ostruzionismo sulla questione della reimportazione stiano davvero arrivando al pubblico. È stato negli ultimi 18 mesi che la reputazione dell’industria farmaceutica è andata davvero in caduta libera. Ernst e Young (hattip a Don di BusinessWord) sembrano pensare che le aziende farmaceutiche abbiano davvero bisogno di combattere il loro angolo sulla reimportazione e sui prezzi. Sembra che lo stiano facendo almeno tramite l’Amministrazione nei negoziati con gli australiani. (Grazie all’Industry Veteran per il collegamento). Non sono d’accordo. Le importazioni sono e rimarranno una piccola parte del mercato. L’industria farmaceutica può permettersi un calo dei ricavi e dei prezzi e mantenere margini abbastanza decenti (suggerimento per i CFO: c’è un sacco di grasso nelle vendite e nel marketing da eliminare), e questo pensiero a breve termine aumenta la probabilità di controlli sui prezzi e maggiore intervento del governo in futuro.

Nota a margine: gli australiani sono andati in Iraq nonostante l’opposizione del 90% della loro popolazione perché gli era stato promesso un accordo di libero scambio per portare i loro prodotti agricoli negli Stati Uniti. Continuano ad essere inorriditi dal fatto che il libero scambio secondo gli Stati Uniti significhi che il governo australiano deve rinunciare al suo ruolo di monopsonio per le droghe in quel paese! Nel frattempo, cosa ha offerto Bushco al governo britannico di andare in guerra in Iraq con esso? Indovina su una cartolina per me, per favore, poiché non ho idea e ora i miei amici britannici stanno ricevendo le impronte digitali all’immigrazione degli Stati Uniti. Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Pharma, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog / 2008/02/20 / policy-the-financial-castrophe-of-uninsurance-get-peggio / “,” 200 “,” OK “,” Solo un altro promemoria sulla perversità del nostro sistema assicurativo. Steve Lopez sul LA Times scrive un 57 anni circa di chemio i cui benefici COBRA si stanno esaurendo. Indipendentemente dal fatto che la chemioterapia sia sempre l’opzione giusta in questi casi (e avrai molte discussioni su questo qui su THCB), non ci sono scuse per un sistema in cui la catastrofe finanziaria sarà inflitta alle famiglie dalla fortuna casuale di ammalarsi . Ma ovviamente questo problema sta crescendo rapidamente. Health Affairs conferma oggi con uno studio dell’Urban Institute ciò che è ben noto: la copertura assicurativa sanitaria è in calo mentre l’economia è in espansione. Questo è l’esatto contrario degli anni ’90, dove il numero di coperti dall’assicurazione sanitaria fornita dal datore di lavoro è aumentato con il miglioramento dell’economia. Quindi, naturalmente, nella prossima (o presente?) Recessione le storie dell’orrore come quella dell’insegnante e quelle di cui ha scritto Jon Cohn in Sick si moltiplicheranno. Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Policy, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog / 2007/05/07 / techconference-tiecon-east-innovation-conference-in-boston-15-6-june / “,” 200 “,” OK “,” Peter Mueller di BCBS Mass mi ha chiesto di farti sapere TieCon East.

Questa è una conferenza sull’innovazione con un percorso sanitario (così come un percorso tecnologico e anche un percorso aziendale). Peter presiede il percorso sanitario e ha messo insieme una gamma interessante e varia su argomenti come il consumismo, la tecnologia in HC, la medicina personalizzata e i dispositivi medici. È a Boston dal 15 al 6 giugno. Spread the love Categorie: Senza categoria Etichettato come: Conferenze, Senza categoria “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog / 2003/11/12 / pharma-lipitor-stop-accumulo-di-placca / “,” 200 “,” OK “,” Quando ho visto per la prima volta questo titolo: Lipitor di Pfizer ferma la placca, l’ho letto male e ho pensato che diceva che Lipitor smette di “” plauge “” – ora sarebbe un inferno di un uso off-label! Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: Pharma, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog / tag / federal-direct-stafford-loan / “,” 200 “,” OK “,” di Ian Metzler e John G. Meara MD A giugno dello scorso anno, gli americani hanno ora più debiti studenteschi che carte di credito debito. I mutuatari studenti stanno vincendo la pericolosa corsa al debito poiché entrambi gli importi sono precipitati verso il traguardo di 1 trilione di dollari, il debito degli studenti è aumentato di oltre il 500% dal 1999 (1).

Per mettere questo in prospettiva, il debito degli studenti è aumentato di quasi il doppio del tasso di inflazione registrato nella bolla immobiliare che ha causato la recente crisi finanziaria. Ci sono presagi somiglianze tra il settore immobiliare e l’istruzione. Fino al 2008, si presumeva che entrambe le materie prime sarebbero aumentate di valore immancabilmente e che il mercato fosse tutt’altro che saturo. Tuttavia, il numero di laureati disoccupati è in aumento e un recente rapporto ha rilevato che due su cinque mutuatari di prestiti studenteschi erano inadempienti nei loro pagamenti a un certo punto nei primi 5 anni del loro prestito (2). Inoltre, a differenza della carta di credito o del debito ipotecario, il debito studentesco non è diffondibile attraverso il fallimento, rimane con i mutuatari per tutta la vita. Nonostante questa situazione instabile, nell’agosto 2011 il Congresso ha approvato la legge sul controllo del bilancio che abolirà le sovvenzioni da un pilastro del finanziamento dell’istruzione: il prestito Federal Direct Stafford. Sebbene gli studenti universitari con il prestito continueranno a ricevere sussidi, gli studenti laureati inizieranno a maturare interessi mentre sono ancora a scuola. Con i costi alle stelle dell’istruzione superiore e il tempo crescente impiegato dai laureati post-laurea per ripagare i loro prestiti, questo importo si somma rapidamente. Ad esempio, uno studente di medicina che si immatricola nel 2012 e riceve il prestito Stafford non sovvenzionato per tutti i quattro anni della sua scuola si laureerà con $ 5000 in più di debito rispetto a uno studente di medicina che si è laureato quest’anno, tutti derivanti da interessi maturati mentre studiava tempo pieno. Spesso gli studenti di medicina impiegano 10 anni o più per ripagare tutto il loro debito, e in quel lasso di tempo gli interessi continueranno a sommarsi così che lei effettivamente paghi $ 10.000 solo per gli interessi su quel singolo prestito fornito dal governo. In totale, nei prossimi dieci anni verranno spesi 18 miliardi di dollari a studenti laureati (3) La rimozione dei sussidi è un passo sottile ma invia un messaggio forte.

Se il governo federale continua a ritrattare il suo impegno a sostenere finanziariamente l’istruzione superiore, rischia di tre effetti principali: esagerare la crisi del debito studentesco, inibire la diversità nell’istruzione superiore e scoraggiare il perseguimento di carriere senza scopo di lucro o socialmente responsabili. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https://thehealthcareblog.com/blog/tag/ehealth-collaborative/ “, “200”, “OK”, “Il primo di due serie di eventi sulla governance della rete, questa è un’opportunità chiave per esplorare le varie considerazioni che entrano nello sviluppo di una struttura di governance completa e sostenibile per lo scambio di informazioni sanitarie a livello nazionale. Progettato per fornire una comprensione fondamentale dei concetti che saranno fondamentali per un’imminente regolamentazione riguardante la governance della rete di informazione sanitaria a livello nazionale come richiesto dall’HITECH Act, le presentazioni e le discussioni si concentreranno sulla governance della rete in generale, esaminando alcuni dell’ampia gamma delle attività che costituiscono la “governance”, inclusi regolamenti, partenariati pubblico-privati, organi consultivi, deleghe di autorità a gruppi di stakeholder e altri, tolleranza, ecc. Continua a leggere … “,” “,” “,” “,” “, “”, “”, “”, “”, “” “https://thehealthcareblog.com/blog/tag/richard-sloan/”,”200″,”OK”, “di RICHARD SLOAN, PhD Jessie ha scritto sulla sua prospettiva di paziente in una situazione estremamente stressante. Ne posso aggiungere un’altra: quella del marito della mia moglie gravemente ammalata.